Seleziona una pagina

Explore. Change. Stand Out.

On The Road!

Innovation on the road nasce da una scrivania sempre in disordine, piena di idee ed esperienze da raccontare. Parlo di quello che è parte del mio modo di essere: in continua esplorazione, impegnato in un cambiamento continuo e guidato dalla voglia di comunicare.

Perchè “Innovation on the road”?
Innovation
perché credo fermamente che solo con un cambiamento continuo si possa veramente innovare e migliorare.
On the road, perché bisogna non fermarsi mai e guardare sempre alla prossima meta.

Così, come diceva J. Kerouac nel suo libro “On the Road”:
Sal, dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo.
– Per andare dove, amico?
– Non lo so, ma dobbiamo andare…

Take Away
(quando il tempo è poco)

Loading

Liberamente bloggando…

For successful innovation, think big and fail fast

For successful innovation, think big and fail fast

Leggevo oggi l'intervista a Richard Blanford, founder di Fordway, azienda specializzata in infrastrutture IT Cloud. Nata nel 2008 e colpita dalla recessione, per poter sopravvivere ha dovuto reinventarsi, utilizzando le skills presenti in azienda per creare nuovi...

A lezione di leadership dal cane guida

A lezione di leadership dal cane guida

Partiamo dalla domanda banale: chi è un leader?  Ultimamente mi sono divertito a raccogliere alcune definizioni che possano individuare in modo più o meno esemplificativo una risposta. Molti descrivono un leader come colui che comanda un gruppo di persone che...

Prossimamente parleremo…

Liberi dalla schiavitù digitale
Digital Detox

Why? How? What?
Golden Circle

La gestione di un day-by-day
La mia Timeline

Dove lavoro…

Con chi collaboro…

Nel tempo libero…

Short Bio

Sono nato una notte d’estate nel “lontano” 1976, la stessa sera in cui nel mio piccolo paese del Polesine si stava svolgendo la tradizionale fiera e credo che proprio quell’aria di festa abbia influenzato il mio ottimismo.
Sono cresciuto in campagna dove si ha la gioia di apprezzare le cose semplici e l’opportunità di osservare come il mestiere del contadino, con la sua pazienza e la sua saggezza, sia uno dei testimoni del grande miracolo della natura in cui, in ogni stagione, c’è il suo raccolto.
Sono cresciuto dando calci ad un pallone insieme agli amici e poi, mentre scrivevo codice e sviluppavo software, sono arrivato a laurearmi in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Ferrara.
Dalla vita ho imparato che piuttosto che procedere inciampando è meglio cadere con la faccia a terra, farsi male, prendere coscienza, rialzarsi e ripartire. Gli errori servono per comprendere le proprie scelte per poi farne di diverse.
Ho una moglie con la quale condivido la passione per i viaggi che ci ha portato a realizzare un nostro blog: Voglio Viaggiare Così!. Nel mio studio, teniamo una cartina del mondo in cui segniamo i posti in cui siamo stati; non sono pochi, ma non sono abbastanza.
Anche nella vita privata, come nel lavoro, sono sempre On The Road!